Agenzia di Pratiche Auto
Il software ai tempi del Coronavirus
01 luglio 2020

L’emergenza sanitaria seguita alla diffusione del Coronavirus ha imposto a cittadini ed aziende un ripensamento delle proprie abitudini. Le settimane di chiusura hanno generato grandi interrogativi sul presente ma soprattutto sul futuro. Un futuro che appare ancora meno scontato. La tecnologia sarà un’alleata o un ferale nemico?


Il contesto

L’emergenza in atto ha imposto a tutto il Paese cambiamenti radicali, in maniera estremamente repentina e inaspettata. Tutte le aziende hanno adottato, laddove possibile, soluzioni di lavoro agile e smart working. Milioni di persone hanno iniziato la propria giornata lavorativa tra le mura domestiche, utilizzando connettività e portali online, strumenti interni e tutte le potenzialità del web. Tutto ciò, ha portato ancor più alla ribalta il concetto di cloud computing e la possibilità di “remotizzare” alcune funzioni. Stavolta è stato il caso del distanziamento sociale, ma è innegabile il vantaggio di accedere allo stesso sistema o documento, sempre e ovunque, alterando quindi il comune concetto di spazio e tempo. Tutto questo è cloud computing. 


Cosa significa integrazione?

Integrazione è una delle opportunità dettate dal cloud computing. I software più evoluti consentono oramai un semplice e fluido dialogo tra piattaforme ampliando in modo semplice e veloce il numero di funzionalità a disposizione degli utilizzatori finali. L’obiettivo è sempre lo stesso: fornire servizi di pronto utilizzo e semplificare il lavoro quotidiano. 


Cosa ci riserva il futuro

Anche quando finirà l’emergenza nazionale, è verosimile pensare ad un cambiamento dei processi. Ci sarà un distanziamento sociale e il ricorso al contatto “da remoto” sarà sempre più frequente. In quest’ottica, avere uno strumento che permette tutta una serie di interazioni rappresenta un fattore critico di successo. La digital transformation è un’onda che può travolgere o che può essere cavalcata come un surfista. L’emergenza Coronavirus ha mostrato in modo palese che gli strumenti fanno la differenza e che lavorare da remoto è possibile solo in cloud. Gli sviluppi futuri e futuribili poi sono moltissimi, perché una tecnologia di questo tipo consente di aprire infinite opportunità. Ad esempio, saranno sempre più attuali sistemi di contatto con i propri clienti e la remotizzazione dei pagamenti, tecnologie evolute per la gestione della privacy, in modo da far risparmiare tempo alle agenzie e garantire il loro profitto. In estrema sintesi: automatizzare i processi e rendere più agevole e remunerato il proprio lavoro.


Cos’è Leonardo Net

Leonardo Net è la tavola con la quale cavalcare l’onda della Digital Trasformation. Un software per le agenzie di pratiche auto o, meglio, una piattaforma in cloud sulla quale si integrano servizi e opportunità. Prima di Leonardo Net, i software gestionali erano stand alone, risiedevano totalmente sui PC e rispondevano a logiche pregresse. Anzitutto, occorreva lavorare dalla propria postazione, si rischiava di perdere gli archivi. La “chiusura” all’interno di una macchina fisica (e non un server centralizzato) non consentiva nessuna integrazione. I PC rimanevano ben sigillati nel loro alveo e avevano al massimo la possibilità di trasmettere informazioni. Leonardo Net risponde invece a logiche attuali, gli archivi sono centralizzati e risiedono in un potente e sicuro “data center”; il lavoro è accessibile da postazioni online che prescindono dal tipo di PC utilizzato, e quindi risentono meno della rapida obsolescenza tecnologica. Essendo parte della famiglia di prodotti Sermetra Net, il software permette una semplice e fluida integrazione con le altre piattaforme, ed esempio quella dei pagamenti.

Altra parola-chiave è l’interoperabilità. Le piattaforme sono pensate e sviluppate per lavorare all’unisono. Il nuovo software delle autoscuole vedrà, ad esempio, un dialogo totale e la piena condivisione degli archivi con quello dedicato agli Studi di Consulenza. Lo stesso vale anche per tutte le soluzioni sviluppate da Sermetra Assistance per il mondo assicurativo. Una soluzione ideale per tutti gli imprenditori che hanno diversificato la propria attività e che possono, in un click, effettuare vendite congiunte, aumentando così la profittabilità del singolo cliente. 


Documento unico e dintorni

Il mondo va verso il cloud e così hanno dimostrato i lavori per la futura emissione del Documento Unico. Le nuove procedure comportano la digitalizzazione dei documenti e il ricorso al cartaceo sarà sempre meno frequente. Leonardo Net già oggi consente una gestione semplificata delle formalità rilasciate in modalità Documento Unico, con una procedura guidata che facilita i processi e supporta soprattutto chi non ha ancora dimestichezza con le nuove procedure. In aggiunta, grazie all’archiviazione ottica in cloud, anche con il proprio smartphone è possibile accedere ai documenti in mobilità. Oppure la App, che praticamente fa diventare lo smartphone uno scanner portatile, in modo tale che il titolare (o un suo cliente) possa associare direttamente un documento al fascicolo digitale oppure la foto e l’acquisizione della firma per rinnovare la patente.In ultimo, sempre il cloud permette di fornire un’utenza privilegiata ai clienti più importanti (concessionari, salonisti, autotrasportatori, flotte) che possono così seguire lo svolgimento delle proprie pratiche direttamente online, senza chiamare in agenzia. 

Ma Leonardo Net non è l’unico prodotto del Gruppo Sermetra che ha seguito queste tendenze. La Piattaforma Il Compasso di Sermetra Assistance consente di operare con un modello “senza carta” dove le polizze vengono preventivate, firmate, pagate, emesse, archiviate e conservate esclusivamente in modalità digitale. L’architettura in cloud agevola il processo che avviene tutto nello stesso luogo, con una perfetta integrazione che consente all’utente di non uscire mai dal programma.

 

L’impegno del Gruppo Sermetra per trasformare questa crisi in opportunità è incessante: proprio grazie alla integrazione ed alla interoperabilità tra le soluzioni del Gruppo, entro il prossimo mese di giugno sarà già disponibile il pagamento da remoto della tassa auto e delle pratiche effettuate su Leonardo Net.